Home page      Contattaci   
Premio Daolio
Nuovo Premio Daolio 2018 »
Edizioni precedenti »
Albo d'oro »
Edizione 2018
I gruppi in gara »
Il bando del premio »
I premi »
Stampa & Media
News »
Rassegna stampa »
Photogallery »
Altre info
Partners »
Credits »
News
Novellara cuore Nomade. Ricordando Augusto
26 luglio 18
Sabato 28 luglio i Nomadi ritornano a Novellara, per una giornata intitolata: "Novellara cuore Nomade. Ricordando Augusto".

Sabato 28 luglio i Nomadi ritornano a Novellara, per una giornata intitolata: "Novellara cuore Nomade. Ricordando Augusto".

SOSTENERE LA MUSICA
Il primo appuntamento è alle 11 in Rocca, nella sala civica intitolata e con la mostra permanente di Augusto, per un incontro sul tema: "Premio Daolio, come sostenere la musica a partire dai territori". Interverranno Giordano Sangiorgi, Beppe Carletti, Stefano Bertini, Franco Montanari; moderatore Marco Barbieri. La finale del Premio è invece in programma domani alle 21 nel cortile della Rocca.

ESIBIZIONI LIVE
Nel pomeriggio di sabato, alle 16, nel campo sportivo di via Indipendenza ci sarà la rassegna "Son, sulle orme dei Nomadi", con l'esibizione dei vincitori dei vari concorsi intitolati ad Augusto sparsi per l'Italia.

IL LIBRO
Alle 17, ancora nella sala civica in Rocca, Beppe Carletti e Marco Rettani presentano il libro: "Questi sono i Nomadi e io sono Beppe Carletti", con l'introduzione di PierLuigi Senatore di Radio Bruno.

IL CONCERTO
Alle 21.30, nel campo sportivo di via Indipendenza, saranno in concerto I Nomadi, con anche l'assegnazione del 1° Premio Augusto Daolio Città di Novellara. Un ritorno molto apprezzato dai fan, locali e non, dopo la cancellazione del Nomadincontro-Tributo ad Augusto 2018 e la celebrazione a Rimini del 55esimo compleanno della band, nata a Novellara nel 1963 per la felice iniziativa di due sedicenni, Beppe e Augusto. I commercianti di Novellara accoglieranno il "popolo Nomade" come al solito, con le vetrine allestite a tema.

COME NEL 1990
Per molti non più giovani fan, il concerto, in luglio e nel campo sportivo di via Indipendenza, assume anche una forte valenza rievocativa. È successo che a metà aprile del 1989 il viaggio dei Nomadi sembrava ormai arrivato al capolinea. A conclusione di una serie di insanabili contrasti, il gruppo si spaccò a metà e intervennero gli avvocati. Alla fine della controversia, a Beppe e ad Augusto rimase la proprietà esclusiva del nome "Nomadi", ma il gruppo non c'era più. Dopo alcuni mesi amari e incerti, lo ricostituirono e ripartirono, il 1° luglio del 1990, con un epico concerto preparato in pochissimi giorni, proprio nel campo sportivo di via Indipendenza.

QUESTIONE DI CUORE
Una curiosità: fra gli organizzatori l'amico Marco Tondelli si era incaricato di commissionare 300 magliette con il logo e lo slogan coniato da Augusto per l'occasione: "Sotto il cielo di Novellara batte un cuore Nomade". Ma nell'euforia del momento nessuno si accorse che la parola "cuore" era stata scritta con la "q"; e cosi dovettero correggere tutte le magliette stampate, durante la notte, ad una ad una, con il pennarello.

Vittorio Ariosi (Gazzetta di Reggio)

Visualizza la lista completa »




Arci Reggio Emilia

Iscriviti alla newsletter


Copyright © 2010-2018 - Premio Augusto Daolio - privacy

Il sito Premio Augusto Daolio non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin" Accetto